Letture di testi (novita' letterarie o ristampe disponibili in libreria) di varia umanita' con spunti di riflessione per l'insegnamento

Basta sigle e certificati

Un secolo da definire con la sua arte

Contro la meritocrazia, per l'uguaglianza

Il linguaggio, fuori e dentro di noi

Archeologia della rassegnazione

I gesuiti contro le mamme

Didattica della Grande guerra, oggi

Il realismo nel Novecento e la Sacra Scrittura

Interpretare per far vivere

Lo stile della divulgazione

Arte, non arte, ordine pubblico

Il Risorgimento alla prova di Firenze capitale

L'ora erotica di lezione

Educazione finanziaria: un'esigenza etica

Democrazia a scuola e fuori

Non si studia. Di chi la responsabilità ?

Didattica della vera concretezza

Per una didattica dell'analessi

Contro la didattica della rimozione

Didattica della concretezza

Inglese e altre lingue

Scuola e competitività: che guaio

Dalla tradizione alla tautologia

Per una critica della ragion progettuale

Progettare open source

La concretezza dell'utopia

Per una volta indignamoci a lezione

L'arte pittorica domina la chimica o ne è dominata ?

L'unità percepita d'Italia

L'unità filologica d'Italia

Recuperiamo la Riforma Cattolica

Ancora tragica geopolitica mediterranea

Cosa si perdono gli studenti di liceo

A scuola di coraggio

Non scartiamo nessuno

Etica civile, ecco quel che ci vuole

La Commedia deve restare Divina

Altra vita all'istruzione (o meglio con l'istruzione)

Amici della città nemica

La guerra civile con il tempo

Chi fermerà gli ecomostri ?

Convergenze

Habent sua fata syriana

L'utopia per il futuro e la stravaganza del presente

L'autonomia dei cattolici in politica: la scomparsa degli scritti dei "dossettiani"

Gli "aggiustaveneri": una storia riscoperta della campagna d'Italia

E la storia militare ? Anche così fu fatta l'Italia

Difficile era orientarsi tra le due culture, figurarsi ora con tre

Quale scuola per la Costituzione ?

Arpad Weisz, una panchina vuota per settant'anni

Darwin: l'impegno dello scienziato è sacro

Lucrezio cambiò il mondo, o comunque contribuì a farlo

Dite loro di svegliarsi

Selezione naturale e pedagogia

Un mare non certo nostro

Impegno per il futuro

Facciamo la nostra parte

Disimpara l'arte ma non metterla da parte

Personalità autoritarie: come ti faccio la storia

La tradizione, quella vera, però

Materie e colori: verum ispum factum

Italianistica della riformetta

Il potere dell'installazione

Un linguaggio per la simmetria

Educazione e qualità reale della vita

Leopardi, la sua vita

La gatta frettolosa fa gattini che ci vedono proprio bene

Potete farlo anche voi

Confessionalità non sempre da scartare

Duratura labilità dell'impero romano

Quando tecnologia e arte si uniscono contro la scuola

Quel che bolliva in Africa (e in Amazzonia)

Urgente appello per la Storia dell'Arte (e per molto altro)

Quel che bolle in Africa

L'interdisciplinarietà questa volta vista da un matematico

Ripensando al Priore di Barbiana

Ascesa ed emozioni

Vi interessa ancora l'interdisciplinarietà ?

Per una ontologia dell'educazione

Che macchina, la macchina del cinema !

Saramago, blogger dell'etica della semplicità

Il Latino socialmente marcato: qualche stimolo anche per la didattica liceale

Quanto è moderno Ulisse ?

Confronti antichi per dubbi moderni

Curare ed aver cura

Il Rinascimento: conoscerlo dalla sua morte

Scuola di giornalismo

Non solo geografia in quel che manca di Artemidoro

Il bello del Vaticano

Iam diu Germania vincitur

Che dire di David Hume ?

Torniamo alla geografia

Esercito d'immigrati

La scienza e la tortura

Chi ha inventato l'economia ?

Alla scuola non serve la grazia, servono le opere

Scienziato e ribelle

La guerra dei mondi

La minoranza etica

L'ipotesto mancato: tre libri

Lo specialista e il divulgatore

Un punto di vista sul dramma della guerra, tanto per fare storia

Estetica del male

L'approccio cattolico: per conoscerlo meglio

Guerra all'ovvio per salvare la cosa

La grammatica e la lingua: ancora anni di vita comune ?

L'enigmista in nostro aiuto

Elogio del pensiero discorsivo

Le lettere di Paolo e l'Apocalisse di Giovanni

La storia è un dramma: rappresantiamolo

Spunti per una didattica della concretezza

Cesare e la natura del potere

Autentico e falso nel dramma della storia

Come la musica muoveva la scoperta dello spirito

La scienza negata, oppure no

La mente come l'universo

A teatro con la scienza

Prima di tutto semplificare

Che dire del tempo

Umanisti contro l'allegoria: Lodovico Castelvetro

Sul metodo

Il novecento, i suoi drammi, la sua narrativa

Il difficile parto del pensiero scientifico tra gli intellettuali italiani

Le civiltà, o meglio la civiltà mediterranea: raccontiamone una storia diversa

Dettato e studio mnemonico: la formula per amare gli studenti e la materia

Le "vite parallele" di Antonio Gramsci e Aldo Moro

Garanzia di libertà

La globalizzazione nella tarda antichità: una vasta opera di Paul Veyne

L'uomo tra metafora e stile

Lotta al nichilismo

Il midollo dell'insegnante in un romanzo autobiografico

Dove nasce il diritto

La musica, il tempo, i conflitti

L'opera d'arte è una persona o un automa ?

E' forse l'universo davvero digitale ?

Lo stato gassoso dell'arte

Dante, il realismo e il desiderio

La contemplazione in Dante e il desistere dell'alta fantasia

Ancora sulle due culture

Le armi rivolte contro lo Stato

Sophie, la matematica dimenticata

Tre romanzi di formazione molto particolari

L'ombra di Heidegger

I drammi del novecento, l'arte e la scienza in un romanzo da non perdere

L'importanza del bizantino

Come lavoravano gli autori antichi

Intorno alla morte di Galois

Una nuova Alcesti